Come abbinare le luci all’arredo di casa

Caratterizzare il proprio stile di arredamento significa anche scegliere delle luci appropriate all’ambiente in cui le andremo ad inserire. Per questo motivo è davvero importante avere le idee chiare su come poter abbinare le luci all’arredo di casa. Nel post di oggi vedremo insieme qualche consiglio utile per poterlo fare con successo!

Articolo scritto in collaborazione con  Patrizia Volpato – Nuove forme di luce

Come abbinare le luci: utilizzare i colori

L’accostamento di colore è un ottimo parametro nella scelta delle luci perfette per il proprio stile d’arredo. In un ambiente avremo spesso dei colori predominanti che possono essere ripresi anche nel modello di luci che vogliamo inserire. In questo modo lo spazio sembrerà più armonioso e lineare, per cui consiglio questa direzione a chi ha uno stile pulito e moderno che di solito non ha grandi “twist” di colore. 

Dalla collezione Venezia di Patrizia Volpato


In caso, invece, di ambienti dallo stile più colorato, come ad esempio quello eclettico, ci sono spesso i colori “di accento”, cioè quelli presenti in percentuale minore, come nei cuscini o in parte degli arredi. La scelta delle luci può quindi ricadere su delle tipologie che riprendono questi colori secondari, contribuendo alla varietà cromatica dell’ambiente senza sembrare fuori luogo.

Dalla collezione Rondò di Patrizia Volpato

Come abbinare le luci: utilizzare i materiali

Orientarsi in base ai materiali è un altro aspetto che possiamo considerare quando stiamo scegliendo le luci per la nostra casa. Sebbene possa sembrare più facile rispetto ai colori, anche questa direzione nasconde le sue insidie. Continuate a leggere per scoprire perchè!

Dalla collezione Mexican di Patrizia Volpato

Possiamo ad esempio optare per una luce che abbia la stessa finitura metallica di altri arredi presenti nell’ambiente, o che abbia qualche elemento simile a un materiale già utilizzato nell’arredamento, come un legno o un tessuto. Attenzione però a non lasciarvi ingannare dalle somiglianze.

Nel caso dei legni ad esempio possono risultare simili ma potrebbe cambiare la “temperatura” (calda o fredda) del materiale, e risultare poco calzante con gli altri elementi della stanza. Con i tessuti invece c’è il rischio di scegliere pattern simili ma non in armonia con quelli già scelti. Anche le finiture metalliche possono essere complicate da abbinare ed è per questo che in tutti i casi è sempre consigliato munirsi di campioni da confrontare con l’esistente.

Come abbinare le luci: scegliere il contrasto

In alternativa agli abbinamenti con materiali e colori, un’altra direzione che assicura un risultato grandioso è quella del contrasto. Molte case infatti affidano la propria personalità a pezzi unici e, perchè no, in contrasto con lo stile di tutto l’ambiente.

Dalla collezione Girasole di Patrizia Volpato

Basti pensare agli abbinamenti di luci moderne ad arredamento classico, o viceversa a pezzi più elaborati in ambienti moderni

Non vi lasciate quindi intimorire da luci scenografiche ed elaborate, perché è proprio utilizzando pezzi così particolari che darete alla vostra casa un’atmosfera ricercata. 

Finiscono qui i miei consigli per abbinare le luci all’arredo, spero vi possano essere utili per orientarvi nella scelta di questi elementi così importanti per la vostra casa. 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...