Stile tropical: come trasformare una stanza in quattro mosse

Per trasformare una stanza in stile tropical bastano alcuni piccoli cambiamenti, per questo ho pensato di condividere le quattro mosse fondamentali che ti aiuteranno a ricreare questo fantastico stile di arredamento e prolungare  l’atmosfera estiva per tutto l’anno a casa tua.

1. LE PIANTE GIUSTE PER UNO STILE TROPICALE

Il primo passo per una stanza in stile tropical è la scelta delle piante giuste.  Le opzioni sono davvero un bel po’, e per salvarvi da interminabili ricerche su internet, ho fatto io una selezione di piante tropicali apposta per voi. Mi volete bene eh?

FICUS LYRATA (o Fiddle Leaf Fig Tree )

stanza in stile tropical con pianta di ficus lyrata

Il ficus lyrata richiede tanta cura, ha bisogno di molta luce e va girata ogni tanto affinché ogni parte della pianta abbia la stessa esposizione alla luce. Siate generosi con l’acqua, ma senza esagerare sennò rischia di rovinarsi. Le sue foglie vanno spolverate delicatamente, per evitare che le “vene” della pianta si danneggino. Decisamente per persone con skillsss di giardinaggio belle alte.

MONSTERA DELICIOSA

stanza stile tropical con pianta monstera deliciosa

Se il ficus è il re, la regina dello stile tropical è senza dubbio la monstera deliciosa. Le sue grandi foglie, da questa forma riconoscibilissima,  hanno invaso il mondo dell’arte e del design e sono ormai note anche ai meno esperti. Come una regina che si rispetti, per tenerla a bada c’è bisogno di qualche accorgimento. La monstera deliciosa non va esposta alla luce diretta del sole, che può bruciarne le foglie, e va tenuta in un vaso con i fori per il drenaggio dell’acqua. Può raggiungere grandi dimensioni e vivere per molti anni anche in casa, come potete ben vedere dalla foto. Se non siete giardinieri provetti, al massimo vi invaderà il salotto!

ZAMIOCULCAS 

pianta tropicale di zamioculcas

Non avete il pollice verde ma, come me, siete stati dotati di uno spietato pollice stermina-piante? La zamioculcas è la pianta perfetta per noi. Può sopravvivere in ambienti con poca luce, ma se la esponete a luce indiretta crescerà meglio. Se vi dimenticate di darle l’acqua per giorni non è un problema, e se avrete cura di potarla durante i suoi primi anni la aiuterete nella crescita.  Poche e giuste attenzioni, e anche la persona più negata col giardinaggio potrà avere una pianta viva e vegeta in casa, e finalmente dare via la sua collezione di piante di plastica.

2. TESSUTI E PATTERN TROPICALI 

La scelta dei tessuti e delle stampe tropical è un altro passo importante per ricostruire questo stile a casa vostra. I cuscini sono l’accessorio clou se volete ravvivare una stanza, e in questo caso potete optare per stampe più serie o più spiritose. Io, per accontentare tutti quanti, sceglierei un mix di stili che però abbiano più o meno le stesse tinte.

Per le finestre, una tenda con stampe floreali o con foglie di palma sono molto particolari. Se non volete accostare più tipi di pattern, anche delle tende di lino o a tinta unita che richiamino i colori che avete scelto possono funzionare.

Un’altra soluzione che mi piace molto è il restyling  di mobili che sta diventando di gran moda. Dovete solo applicare una stampa o ridipingere il mobile con colori tropicali e l’effetto wow è assicurato. Se non siete esperti, chiamate quell’amica appassionata di decoupage e fatevi aiutare. Anche l’acquisto di mobili che hanno già queste fantasie è un’opzione, ma è sempre bello sporcarsi le mani per avere qualcosa di unico, non credete? 😉

3. RIVESTIMENTI: CARTE DA PARATI E TINTE TROPICALI

Un’altra mia dritta tutta per voi è sui tipi di rivestimenti che potete scegliere per la vostra stanza in stile tropical. Per i veri temerari, ho scelto un paio di parati a tema, coloratissimi e abbastanza particolari. Per quelli più tradizionali, anche una palette di tinte tropicali farà il suo dovere, magari abbinato ai dettagli di cui abbiamo parlato prima.

4. DECORAZIONI E ACCESSORI TROPICAL

Dulcis in fundo, ho lasciato per ultima la mossa sulle decorazioni. Questa mossa può salvarvi da una stanza piatta e con scarsa personalità anche se avete poco budget. Se avete una passione smodata per ananas, fenicotteri e tutto ciò che ha delle tropical vibes questa sarà sicuramente la vostra mossa preferita. Per la gioia delle fashion addicted, ho anche fatto una piccola selezione in ambito moda per curiosità 🙂

 

Se vi sono piaciuti le mie quattro mosse per trasformare una stanza in stile tropical, lasciatemi un commento per farmi sapere quali sono i vostri dettagli preferiti! Alla prossima mossa!

Baci,

Baliz


3 risposte a "Stile tropical: come trasformare una stanza in quattro mosse"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...